Fibroma della lingua 2018-04-01T12:32:23+00:00

Fibroma del margine laterale della lingua. Una lesione di questo genere si osserva di frequente, e nella maggior parte dei casi è causata da traumi ripetuti (morsicature, magari facilitate da una situazione di malocclusione dentaria), e non si risolve da sola, una volta instauratasi. Anzi, col tempo la lesione tende ad ingrandirsi, anche a causa di ulteriori morsicature. Il trattamento con un laser a diodi (laserescissione) è intervento rapidissimo (pochi minuti) ed indolore. In lesioni piccole non è neppure richiesta l’anestesia. All’escissione si associa sempre l’esame istologico.

Laserescissione: il laser è una sorta di bisturi “privo di lama”. Una fibra ottica da 300 micron entra a contatto con la lesione e ne permette l’asportazione in poco tempo, e senza sanguinamento di alcun genere. Infatti un ulteriore vantaggio dell’uso di un laser di questo tipo e la non necessità di suturare.

Esito a distanza di una settimana dall’intervento: il post-operatorio è indolore e nel giro di qualche giorno la zona dell’intervento guarisce perfettamente. A due settimane non è più possibile osservare alcuna differenza con le aree circostanti.